Gli etruschi

Lingua:

Gli Etruschi, popolo dell’Italia antica, a partire dal decimo secolo avanti Cristo si affermarono in un’ampia area, denominata Etruria, coincidente con Toscana, Umbria e Lazio.

Fu una civiltà prosperosa, inglobata nel Primo secolo a.C. da quella Romana che ne beneficiò soprattutto in termini sociali e culturali.
La civiltà Etrusca nata quale civiltà essenzialmente agricola, si sviluppò pian piano in una fiorente attività commerciale, marittima e terrestre.
Si colloca nella storia tra le due grandi civiltà dei Greci e dei Romani e portò in Italia molte conoscenze del mondo greco che vennero poi trasmesse ai romani.
La prima manifestazione culturale tipica del mondo Etrusco fu il “Villanoviano” fenomeno rappresentante il rito funebre della cremazione conservante i corpiin urne cinerarie ( siamo nel nono secolo a.C. ).
In tempi remoti, addirittura prima dell’avvento di Cristo, l’Umbria era abitata da popoli italici ed etruschi. Per questo non mancano in Umbria numerose testimoianze, tutt’ora ben conservate, quali le necropoli etrusche nei dintorni di Orvieto che attestano l’esistenza di una notevole fioritura della città, divenuta importante centro di scambi commerciali fin dal VI secolo a.C. . Uno sviluppo più tardo invece ebbe la città di Perugia, dove la civiltà etrusca dette la propria impronta soprattutto dal III al Primo secolo a.C. , erigendo l’importante cinta muraria della città opera fondamentale di stupenda fortificazione.

Nei dintorni di Perugia molto recentemente, nel 1840, fu scoperto l’Ipogeo dei Volumni, uno degli esempi meglio conservati dell’architettura funeraria etrusca. Qui nella tomba sotterranea della gente Volumnia ( ricca e nobile famiglia etrusca) è individuabile il tentativo degli etruschi di sottrarre il corpo alla morte e ridargli le sembianze e i modi della vita terrestre. La necropoli è visitabile e segue percorsi illustrati all’interno dei quali sono esposti materiali archeologici di grande pregio.
Gli etruschi in Umbria, ma segnatamente in Orvieto e Perugia, hanno lasciato l’impronta della loro civiltà, edificando opere che ancora oggi impressionano per la loro maestosità.
A Perugia, l’Arco Etrusco o Arco di Augusto, rappresenta l’ingresso monumentale della cinta muraria etrusca ( III – II secolo a.C.) costruito in blocchi di travertino e restaurato in epoca augustea ( Augusta Perusia )

Uno dei più bei tratti della città muraria etrusca è la continuazione dell’arco etrusco in via Battisti dove la potenza e la maestosità dell’opera si evidenzia con maggiore forza.
Ma tutta la città di Perugia, dalle mura della Canapina, alla Porta Eburnea, alla Porta Marzia, seppure modificate in epoca medioevale, presenta i segni della civiltà etrusca per cui è stata oggetto di studio e di ammirazione da parte di storici e studiosi.
In pieno centro storico in Perugia vi è il pozzo Etrusco, uno degli antichi pozzi dell’Umbria, visitabile dall’interno. E’ possibile scendere dentro il pozzo ed ascoltare le gocce dell’acqua che scivolano per alimentarlo.
In Piazza IV Novembre è stata scoperta una acropoli etrusca che sotto la Chiesa di San Lorenzo (il Duomo) è stata portata alla luce: un’altra meraviglia etrusca sepolta dal tempo.
Merita assoluta citazione la necropoli Sperandio, forse la più importante per interesse culturale, che prende nome dalla villa che l’ha ospita nelle vicinanze del centro storico.
Altri ritrovamenti sono stati catalogati ed esposti nel museo Archeologico Nazionale dell’Umbria ove sono conservate varie testimonianze, tra le quali, una delle più importanti, una tomba etrusca inviolata scoperta nel 1983 e denominata “la tomba dei Cutu” che prende il nome dalla famiglia cui si riferiva.

Residenze di Pregio Villa Nuba è la villa ideale dove soggiornare in totale relax ed anche per vivere e scoprire al meglio la città etrusca che vi avvolgerà con il suo charme. Villa Nuba è infatti a Perugia, a due passi dall’Arco Etrusco e dalle maestose cinta murarie, ma allo stesso tempo in campagna, in una verde collina. Preferire i nostri eleganti appartamenti in affitto per il Vostro soggiorno a Perugia piuttosto che un hotel è sicuramente la scelta più intelligente: un soggiorno a Villa Nuba assicura maggiore privacy, totale relax e minor spesa.
E soprattutto assicura una vacanza indimenticabile in una tipica villa umbra.

La civiltà etrusca, per quanto è stato possibile ricostruire, basandosi sulle poche iscrizioni pervenuteci, per lo più di tipo sacrale e funerario, ha avuto come base culturale i rituali magici e divinatori: gli uomini, per la maggior parte guerrieri, sembra fossero dominati dalla preoccupazione costante di interpretare correttamente la volontà celeste.
Ma la civiltà etrusca, seppure fiorente e fiera, dovette soccombere di fronte all’avanzare di un popolo più giovane e aggressivo, i romani. Fu così che usanze e modi di vita vennero amalgamati in una nuova civiltà, quella romana.
Si può ben dire che sulle città umbre, ben fortificate dagli etruschi, il periodo successivo, quello romanico, costruì un popolo che dette all’Umbria una caratterizzazione di grande civiltà nella quale ebbe spazio lo spirito religioso.
In rapida conclusione, è stato accertato che i Romani debbono gran parte del loro successo al rinvenimento delle invenzioni e delle strutture etrusche; dagli studi, lunghi e approfonditi, è emersa, netta, la convinzione che il popolo etrusco sia stato molto progredito nella letteratura, nella teologia e nella scienza.
Una visita pertanto alla città di Perugia può fornire una opportunità di verifica visiva di una civiltà, lontana nel tempo ma ancora oggi presente, che ha lasciato testimonianze di grande espressione culturale.